Ho mani grandi

venerdì, gennaio 01, 2010


Ho mani grandi.
Ricordo che mia madre, avevo circa 14 anni, un giorno mi raccontò di quando era incinta di me...mi disse che era un'esperienza nuova per lei, il primo figlio...WOW! Tutti elargivano senza sosta consigli e sciocche superstizioni, nel tentativo di confondere le reali necessità di una ragazza in stato interessante con l'inconsistenza di ideologie ataviche, dall'indubbio sapore di credenze popolari. Mi disse che tutta questa attenzione non servì ad altro che a far nascere nella sua mente nuove paure, ed una di esse divenne un incubo ricorrente...mi disse che spesso sognava di partorire un bimbo dalle mani prive di dita...tanto che il timore era diventato una piccola ossessione man mano che si avvicinava il momento fatidico. Mi spiegò sorridendo che, probabilmente, era stata proprio questa folle (e un pò sciocca) paura a farmi nascere con delle mani tanto grandi...! Ricordo che mi guardai i palmi rilasciati sulle ginocchia di mamma, lunghe dita affusolate, sempre un pò più fredde della temperatura del resto del corpo...pensavo all'ingenua spiegazione che la semplice mente di una madre aveva reso a spiegare quello che avevo creduto, fino ad allora, un difetto di sproporzione. La testa china su quella considerazione, sentivo lo sguardo divertito di mamma che osservava la mia reazione. Forse sorpresa dal mio silenzio aggiunse, ancora ingenuamente, "Mani grandi, Cuore Grande! Non si dice così?"...scossa dal suono della sua voce tonante, alzai lo sguardo di poco e mutai il sorriso in riso. Allora lei prese le mie mani nelle sue e per la prima volta mi accorsi di quanto diverse fossero dalle mie. Le mie dita bianche, magre e lunghe parevano fragili come alabastro fra le sue, più robuste e calde, dal color oliva a ricordare una vita all'aria aperta, dalla pelle liscia consumata dal lavoro nei campi, dalle fatica dei lavori più semplici ma tanto duri per una bambina di undici anni...eppure, grandi, testimoni fiere della sua forza fisica e morale che aveva già fatto molto, ma non era che al principio...pensai anch'io ingenuamente, che se quel detto popolare aveva un fondo di verità, quanto poteva essere grande il cuore di mia mamma?
Quel giorno fu il primo vero Abbraccio fra mia madre e me.

(da un sogno)

23 gennaio 2008



You Might Also Like

0 Impressions

"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine." — Virginia Woolf

Puoi leggermi su

Follow

Follow my blog with Bloglovin


Paperblog

Aggregatore

Blog Directory

http://www.wikio.it


Miss Claire Queen

Disclamer

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

Le icone pubblicate sono state prelevate dalla rete attraverso il motore di ricerca Google. Chiunque si trovi violato nel copyright non ha che da comunicarlo, verranno eliminate immediatamente.

Ospiti e passanti

La grafica di questo blog è curata da Petra Zari aka Miss Claire Queen [© 2015], non ne è permessa la copia o la riproduzione anche parziale dei contenuti, che siano testi o immagini.

SE AMI IL MIO STILE e hai un blog che vuoi svecchiareSCRIVIMI!

Sfoglia il mio Portfolio!