Fermate il Mondo...voglio scendere!

giovedì, febbraio 11, 2010

Giorni di profonda stanchezza assorbono le mie energie ormai da mesi.
Mi accorgo ogni giorno che arriva alla sera di vivere con maggiore affanno, apro gli occhi sul mattino armata di frecce di puro ottimismo per chiuderli al tramonto spossata e reduce da battaglie contro fantomatici mulini a vento.
E' la vita, dicono.
Credo anch'io che sia necessaria una spiegazione, dogma o capro espiatorio, per giustificare il perenne quanto infruttuoso affanno del vivere oggigiorno in questa dannata società.
Non dovrei prendermela così a cuore, in fondo, è mia convinzione sin da tenera età di esser nata in un'epoca diversa e inadatta al mio animo ricco d'ideali, ciononostante, questo è il tempo che mi circonda e devo affrontarne il limite, soprattutto ora che è tanto prossimo da esser tangibile. E' la fine di un altro ciclo.
Ne sono cosciente, come vedo chiaramente la curvatura di quest'anello temporale chiudersi di fronte a me.
Il tempo è lineare, ma la natura dell'universo è ciclica, così come la Vita e il ripresentarsi di eventi che noi chiamiamo fattuali, appuntandoli scrupolosamente sul calendario che chiamiamo Storia.
Siamo da millenni su questo incredibile luogo che chiamiamo Terra, un puntino trascurabile in qualcosa di indefinibile che chiamiamo Universo e per cui Noi, pulviscolo animato da insensato egocentrismo, abbiamo inventato una parola apposita: "infinito". Millenni eppure appena un secondo per quello stesso Universo.
Ed eccoci qua, minacciosi ed orgogliosi delle nostre molte invenzioni, delle conquiste e di un ostentato progresso, sicuri della nostra vittoria sulle altre specie, certi di avere in mano le più grandi Verità, se non fosse che questi concetti non sono che parole inventate da noi stessi per parlare a nessun altro che noi stessi.
Umanità.
L'accezione di tale termine nasceva da presupposti positivi, legati alla capacità (presunta) di saper pensare, amare, sentire in modo complesso, legando i sensi alla ragione per trarne il migliore dei modi di essere e di vivere. Umanità come essere superiore alle altre specie. La sola razza che ha mutato la sua natura da preda a predatore...il più grande dei predatori...il predatore assoluto.
Umanità...?
Preferirei esser Bestia.
Quello che vedo, quello che sento è così lontano dall'umanità...potrei elencare per giorni le nefandezze della mia razza eletta, ma non basterebbe a evidenziare l'orrore che è negl'occhi di troppi bambini, di donne e di tutte le creature che la Terra contiene.
L'Uomo ha sconfitto ogni suo predatore, ha il dominio assoluto e il potere di vita o di morte.
All'Uomo non basta.
Ora combatte il solo predatore rimasto: se stesso.
Autodistruzione, il ciclo si chiude portando con sé il caos delle masse, le catastrofi naturali di una Terra per troppi secoli abusata e il flebile ricordo di un tempo in cui esisteva un equilibrio.
Quello che resta di buono di tale genio umano è come il fantasma dei Natali passati, pochi ne vedono le vesti sdrucite, pochissimi ne odono ancora il ricordo. Forse verrà il giorno in cui l'Umanità sarà costretta a rivivere il passato con gli occhi sbarrati in un incubo tanto reale da ricondurla alla ragione. Forse, però, è già troppo tardi.
Il secondo concesso a questo virus chiamato uomo sta per scadere, la breve influenza passerà lasciando qualche cicatrice come nei postumi di una varicella, ma il Pianeta guarirà e continuerà il suo viaggio intorno al Sole come ha fatto per miliardi di anni.
Così, piccola, invisibile e inascoltata, trascrivo la mia voce in un blog fra milioni, come una superstite su un'isola oceanica scampata al naufragio di una nave d'emigranti, lancio la mia bottiglia sulle acque infinite chiudendovi all'interno la speranza con il mio messaggio di richiesta d'ascolto.


You Might Also Like

0 Impressions

"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine." — Virginia Woolf

Puoi leggermi su

Follow

Follow my blog with Bloglovin


Paperblog

Aggregatore

Blog Directory

http://www.wikio.it


Miss Claire Queen

Disclamer

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

Le icone pubblicate sono state prelevate dalla rete attraverso il motore di ricerca Google. Chiunque si trovi violato nel copyright non ha che da comunicarlo, verranno eliminate immediatamente.

Ospiti e passanti

La grafica di questo blog è curata da Petra Zari aka Miss Claire Queen [© 2015], non ne è permessa la copia o la riproduzione anche parziale dei contenuti, che siano testi o immagini.

SE AMI IL MIO STILE e hai un blog che vuoi svecchiareSCRIVIMI!

Sfoglia il mio Portfolio!