Il diario perduto di Jane Austen - Syrie James (Recensione)

giovedì, dicembre 30, 2010

More about Il diario perduto di Jane Austen


Io, Jane, l'avrei immaginata diversa...

Premesso che non sto parlando di Libri Master ma di derivati, sono arrivata, ammetto, molto celermente alla fine di questa autobiografia di JA un pò segreta e mooolto inventata!
D'altronde non posso prendermela troppo con l'autrice, poiché lei stessa scrive ammette nero su bianco alla fine del libro le proprie responsabilità inventive...
Dunque, mi dedicherò all'analisi del personaggio "Jane", del cui privato sappiamo poco (grazie cara Cassandra...ti vogliamo bene lo stesso) e molto se s'intende il mondo che descrive così acutamente nei suoi irripetibili romanzi. Proprio questo spirito acuto, la risposta intelligente sempre pronta, l'osservazione dei caratteri altrui, a mio modesto avviso, sono manchevoli...
Sorvolando sul fatto che reputo pressoché impossibile vedere Jane Austen a prendersi la briga di scrivere (addirittura!) un diario segreto sul suo unico vero Amore, unicamente per rendere una spiegazione valida ai posteri (si riteneva già all'epoca tanto sicura del suo enorme successo?!) del grado di conoscenza dei sentimenti propri alla passione...le sole note positive del libro sono le citazioni dalle lettere originali, che mi hanno spronato a lasciare un segnalibro o un fiore fra quelle pagine, il resto (sempre a mio modesto avviso) non è altro che grammatica non troppo sapientemente scritta a far da legante tra i tanti episodi tratti dai romanzi canonici austeniani!
Dissacrante, dite?
Una recensione dev'essere in primo luogo sincera, credo, al di là dall'affezione per il soggetto trattato, altrimenti a cosa servirebbe questo giudizio gratuito (tra l'altro, una delle poche cose ancora democratiche concesse a noi miseri mortali!)?
Dunque, un libro inutile anche come zeppa per il tavolo o peso per schiacciare i fiori secchi, visto che manca anche di copertina rigida...
...La James non me ne voglia, ma sarei disonesta verso Zia Jane se mancassi di onestà morale, non credete anche voi?

You Might Also Like

2 Impressions

  1. Aiuto.... Ce l'ho da tempo ma non ho ancora avuto il coraggio di leggerlo. Bè, lo farò tenendo presente le tue avvertenze, nonché la mia personale visione della cara zia Jane!

    RispondiElimina
  2. Lo ha fatto anche con la Bronte. Una volta finito il libro mi sono rifiutata di leggere anche questo.

    RispondiElimina

"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine." — Virginia Woolf

Puoi leggermi su

Follow

Follow my blog with Bloglovin


Paperblog

Aggregatore

Blog Directory

http://www.wikio.it


Miss Claire Queen

Disclamer

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

Le icone pubblicate sono state prelevate dalla rete attraverso il motore di ricerca Google. Chiunque si trovi violato nel copyright non ha che da comunicarlo, verranno eliminate immediatamente.

Ospiti e passanti

La grafica di questo blog è curata da Petra Zari aka Miss Claire Queen [© 2015], non ne è permessa la copia o la riproduzione anche parziale dei contenuti, che siano testi o immagini.

SE AMI IL MIO STILE e hai un blog che vuoi svecchiareSCRIVIMI!

Sfoglia il mio Portfolio!