Il Maestro e Margherita - Michail A. Bulgakov

venerdì, dicembre 31, 2010

More about Il Maestro e Margherita

Una partita a scacchi tra il Diavolo e una Donna: Margherita

La superstizione, come i medievali insegnamenti religiosi, hanno consegnato ai posteri un'immagine ambivalente della Donna, si è scritto e riscritto sulla supposta duplicità di una figura altalenante tra il Bene ed il Male, la Purezza e la Tentazione, la Luce e l'Ombra...la Donna è spesso stata considerata uno strumento del Fato, o degli Dei, carica del merito o della colpa di condurre l'Uomo verso il suo destino, nel bene e nel male...un capro espiatorio, per intenderci, nel tentativo di spiegare dogmaticamente le azioni umane, ma soprattutto, giustificarne gli errori nel secondo dei due casi.
Questa premessa è necessaria ad introdurre il personaggio-chiave, a mio modesto avviso, di questo classico della letteratura, una donna, appunto: Margherita.
Questo libro va letto con estrema attenzione la prima volta, difatti, in particolare all'inizio, è davvero arduo memorizzare nomi, fatti e dialoghi, data la natura estremamente bizzarra ed inaspettata che li caratterizza. Ad ogni modo, passata la metà del libro, improvvisamente tutto diventa più chiaro, i capitoli apparentemente slegati s'intrecciano in modo sensato aprendo alla comprensione della trama, nonostante, mi ripeto, la sua natura bizzarra, addirittura, visionaria.
Non dirò molto della storia, poiché rischierei di rovinare la primaria curiosità ed il successivo entusiasmo che mi hanno trascinato alla fine; parlerò, invece, dell'immagine persistente che mi ha lasciato, un'immagine simile alla famosa partita a scacchi del Settimo Sigillo, con la differenza che a giocarla al posto del protagonista e della Signora Morte, ho sostituito la figura del Diavolo con un ottimo senso dell'humor e di una Donna dal cervello fino di nome Margherita.
La figura del Maestro, nella mia mente, è rimasta in disparte, limitata al ruolo di "mèta da raggiungere", nonostante scriva di suo pugno la storia parallela che condiziona l'epilogo; egli è come immobile, mentre la sua amata, Margherita, prende in mano le redini della sua vita e rischia tutto per amore, vende l'anima al Diavolo contrattando alla pari con quest'ultimo, disfa e riprende il suo destino sacrificandosi, ma senza perdere di vista l'obiettivo...sin dall'inizio, sa benissimo qual'è la posta in gioco, ma la sua forza d'animo sconfigge persino le tentazioni di Satana, anzi, lo conquista a tal punto da concedere a questa piccola donna il suo raro rispetto...
...Margherita è la chiave di volta che tiene assieme questa macedonia di eventi e, come una Parca piuttosto che una strega, finisce per determinarne il destino.
Questa entusiasmante partita a scacchi tra il Diavolo e Margherita può apparire come una sfida tra il Male ed il lascivo animo femminile, al contrario, mi ha convinto che sia un'omaggio all'intelletto e alla tenacia di una donna, nel perseguire con ogni mezzo, sacrificando ogni altra cosa, una mèta essenziale per il suo animo romantico: il raggiungimento della Felicità.

Da leggere e rileggere!!

You Might Also Like

4 Impressions

  1. Ottima riflessione su questo libro così bello e difficile ma che conquista! Condivido appieno la tua visione su Margherita, perno dell'intero romanzo, donna maiuscola che si guadagna il rispetto persino del Male!

    RispondiElimina
  2. In effetti, è molto difficile, ma merita lo sforzo! :)
    Grazie per il tuo parere! :)
    Buon 2011!

    RispondiElimina
  3. Hi everybody, my name is Sara, and i'm waiting for GDL to Bridget JOne's Diary.

    Bye

    RispondiElimina
  4. @sara: Cara, questo è il mio blog personale, qui organizzerò il GdL su Nord e Sud, il GdL su BJ, invece, avrà luogo su OF&NF! ;) Stay tuned!

    RispondiElimina

"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine." — Virginia Woolf

Puoi leggermi su

Follow

Follow my blog with Bloglovin


Paperblog

Aggregatore

Blog Directory

http://www.wikio.it


Miss Claire Queen

Disclamer

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

Le icone pubblicate sono state prelevate dalla rete attraverso il motore di ricerca Google. Chiunque si trovi violato nel copyright non ha che da comunicarlo, verranno eliminate immediatamente.

Ospiti e passanti

La grafica di questo blog è curata da Petra Zari aka Miss Claire Queen [© 2015], non ne è permessa la copia o la riproduzione anche parziale dei contenuti, che siano testi o immagini.

SE AMI IL MIO STILE e hai un blog che vuoi svecchiareSCRIVIMI!

Sfoglia il mio Portfolio!