Atlantide, tesori letterari da riscoprire - Jo March Editore

lunedì, maggio 27, 2013

Cari Ospiti de La Collezionista di Dettagli,
come vi trovate nel Salotto appena rinnovato? ^_^
Spero che la nuova veste grafica alleggerita scongiuri ogni rallentamento nel caricamento del blog finalmente, permettendovi di leggermi e scrivermi con più comodità, ma veniamo all'argomento di oggi di natura assai confortante poiché vede un ritorno ai Classici della Letteratura che voi – come me – amate particolarmente.

Le gentilissime ragazze della Casa Editrice Jo March mi danno notizia del successo relativo alla presentazione della Collana Atlantide al Salone del Libro di Torino, che ha visto l'autorevole partecipazione del Professor Piero Dorfles, stimato uomo di lettere noto soprattutto per la conduzione del programma "Per un pugno di libri" e che, personalmente, trovo una persona carismatica e squisita.

Dal comunicato stampa della Jo March vi evidenzio i passi di maggior interesse:
Con la consueta accattivante precisione letteraria, mai ampollosa ma sempre convincente, Dorfles ha saputo restituirci il significato che ancora oggi si sprigiona dalla lettura di un frammento dell’Odissea o dell’Iliade, opere remote e lontane eppure efficaci e piene di senso in ogni singolo verso; così testi complessi come l’Ulisse di Joyce, i classici russi, un romanzo come Il giovane Holden, i libri d’avventura di Stevenson, contengono universi, mondi paralleli e da scoprire, fantasticherie all’interno delle quali ogni lettore, di ogni tempo, persino oggi, può ritrovare riferimenti alla realtà presente e “ritrovarsi”; e soprattutto riempire, attraverso la propria solitaria riflessione, lo iato che ogni Scrittore volutamente fa scaturire tra la “lettera” del suo scritto e la sua
interpretazione: perché un classico, sostiene Dorfles, è quell’opera che racchiude, in uno stile ricercato ma con una prosa veritiera e mai retorica, il senso dell’umanità. Un classico è in grado, in ogni tempo e in ogni luogo, di rappresentare, attraverso ogni minuscolo tassello che lo compone, l’esistenza dell’individuo: i suoi limiti, le aspirazioni, i suoi crucci, le sue conquiste. Apre spiragli di verità e consente a noi lettori una crescita interiore insostituibile. Con significative pennellate, Dorfles ha tratteggiato i contenuti salienti dei libri che formano la collana “Atlantide” e sottolineato il loro indiscutibile valore letterario, seppur opere finora sconosciute in Italia. Nord e Sud, La storia di una bottega, La casa sfitta sono classici da conservare e custodire, opere con le quali dialogare alla ricerca di brandelli di “storia”, ricucita attraverso le singole “storie” che ci raccontano un’epoca passata ma che ancora consentono di leggere la nostra contemporaneità.
Mi complimento con la Jo March per essere riuscite a coinvolgere il Prof. Dorfles, in particolare per la sua predilezione dei Classici, il vero DNA della Letteratura Moderna, il cui studio dovrebbe essere un dovere e un piacere assieme, come lo stesso Dorfles insegna, poiché la lingua aulica come quella volgare hanno radici comuni ed è grazie agli scrittori che si è evoluta in tutte quelle direzioni che oggi definiamo "generi".
Durante la presentazione al Salone, come ho già scritto in questo post, Lorenza Ricci e Valeria Mastroianni hanno presentato i due romanzi già editi della Collana Atlantide, Nord e Sud di Elizabeth Gaskell (leggi il post qui), La Storia di una Bottega di Amy Levi (leggi il post qui) e, in anteprima, un altro piccolo tesoro ritrovato, La Casa sfitta, short story scritta a più mani da Charles Dickens, Wilkie Collins, Elizabeth Gaskell e Adelaide Anne Procter (leggi il post qui), una novità a tiratura limitata che sarà disponibile da inizio giugno, tutti titoli accolti con grande entusiasmo dal pubblico.

Come sapete, sto ultimando in questi giorni la lettura de La Storia di una Bottega, mi preme dare merito di nuovo alla Jo March per aver scovato tali tesori della Letteratura colmando gli enormi – purtroppo frequenti – vuoti delle pubblicazioni in lingua italiana, collezionando titoli che hanno a pieno diritto un posto di rilievo nella Storia della Letteratura internazionale, evitati certamente per poca attenzione, o peggio, per opinabili motivi di mercato, dalle altre Case Editrici nostrane.

La Jo March è davvero una piccola realtà nel mondo dell'Editoria, ma le ragazze non si sono arrese davanti al plausibile timore del mercato in crisi, hanno preferito la qualità e la buona letteratura ai best sellers da ombrellone, con tutti i rischi che una tale sfida comporta oggigiorno, nel loro piccolo sono un grande esempio, per questo La Collezionista di Dettagli s'impegna a sostenere tale piccola meravigliosa realtà italiana, in fondo, sono proprio le piccole cose che muovono il mondo, siete d'accordo?
Buone letture, a presto!
La vostra Claire
  Link Utili
Scheda "Nord e Sud" di Elizabeth Gaskell
[Grazie a Jo March per le foto del Salone del Libro]

You Might Also Like

4 Impressions

  1. A queste giovani imprenditrici dei libri e della cultura dovrebbero fare un monumento! Per ora, possiamo comprare, leggere, regalare, diffondere le loro "creature".
    Sì, my dearest, evviva le piccole cose come queste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Evviva le piccole cose che ci danno piccole indispensabili felicità!

      Elimina
  2. Bello... il libro e anche il blog rinnovato. Le tue scelte stilistiche sono sempre azzeccate!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, grazie per il tuo commento! :)
      Dovevo un rinnovo locali al mio salotto da tempo, perciò ecco qua!
      Sei ognora la benvenuta!
      Libro consigliato! ;)

      Elimina

"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine." — Virginia Woolf

Puoi leggermi su

Follow

Follow my blog with Bloglovin


Paperblog

Aggregatore

Blog Directory

http://www.wikio.it


Miss Claire Queen

Disclamer

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

Le icone pubblicate sono state prelevate dalla rete attraverso il motore di ricerca Google. Chiunque si trovi violato nel copyright non ha che da comunicarlo, verranno eliminate immediatamente.

Ospiti e passanti

La grafica di questo blog è curata da Petra Zari aka Miss Claire Queen [© 2015], non ne è permessa la copia o la riproduzione anche parziale dei contenuti, che siano testi o immagini.

SE AMI IL MIO STILE e hai un blog che vuoi svecchiareSCRIVIMI!

Sfoglia il mio Portfolio!